Il castello di Frosini

Il Castello di Frosini si trova sulla Strada Statale 73 Senese Aretina, nel territorio del comune di Chiusdino. Di origini molto antiche (è infatti ricordato in documenti dell’XI secolo), era di proprietà dei Conti della Gherardesca e, sicuramente rivestiva un ruolo molto importante, soprattutto per la posizione strategica sulla strada Massetana che conduceva da Siena alle Colline Metallifere ed alla Maremma. Con il XIII secolo il Castello entrò a far parte del dominio della Repubblica di Siena.
Nel Borgo di Frosini è ubicata la chiesa della Madonna del Buon Consiglio, costruita nel XIX secolo su progetto dell’architetto Baccani.
Nel castello è testimoniata la presenza dei Cavalieri Templari che avevano adibito la loro magione , la “Mansio Templi de Fruosina”, a ricovero per i viaggiatori ed i pellegrini, I Templari avevano edificato nelle vicinanze (in località Valloria, nella valle del torrente Feccia, affluente della Merse) anche una chiesa in stile romanico.
Attualmente il Castello è di proprietà privata.

La chiesa della Madonna del Buon Consiglio, invece, sempre in località Frosini, è tutt’oggi officiata ed è un elegante edificio fu costruito per volontà della famiglia Feroni in forme neoclassiche su disegno dell’architetto Gaetano Baccani; presenta un interno coerentemente arredato, dalle pitture agli oggetti liturgici, in uno stile omogeneo: dal pavimento a tarsie di marmo policromato, agli altari, anch’essi di marmo, all’acquasantiera in marmo giallo retta da una colonna rossa con coperchio ligneo decorato a baccellature.
All’altar maggiore, tela con la Madonna col Bambino in gloria (XIX secolo); a quelli laterali, Sinite parvulos e la Visione di San Galgano di Pietro Benvenuti. Una piccola tela raffigurante Santa Teresa è attribuita a Carlo Dolci (XVII secolo).