Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clikka sul pulsante "Leggi l'informativa".

Chiudendo questo banner tramite il pulsante "OK" acconsenti all’uso dei cookie.

I luoghi galganiani

Condividi l'articolo

In queste pagine potete trovare notizie sui luoghi in cui Galgano è nato ed è cresciuto, nonchè la storia e l'architettura dei due monumenti principali a lui dedicati: l'Eremo di Montesiepi e la grande Abbazia cistercense.

105

Potete trovare gallerie fotografiche, notizie, mappe, arte e storia di Chiusdino (paese natale di Galgano) e del suo territorio con perle architettoniche che difficilmente troverete nelle guide turistiche.
 

Nella metà del X secolo l'Alta Val di Merse era organizzata in villaggi rurali compresi nei patrimoni del vescovo di Volterra e dei conti Gherardeschi, famiglia affermatasi nel volterrano in questi decenni. Alcuni dei villaggi furono trasformati in castelli: Miranduolo, Serena, San Magno, Sovioli (oggi scomparsi), Frosini.

Nel 1004 i conti fondarono, all'interno dell'omonimo castello, l'abbazia benedettina di Serena e la dotarono di tutte le loro proprietà nella Toscana centro occidentale, atto con il quale stabilirono il centro del loro potere nell’attuale chiusdinese.

L’affermazione dei Gherardeschi preoccupò il presule volterrano; nel primo ventennio del XII secolo ne assediò i principali castelli e nel 1133 li costrinse ad una pace che pose fine alla loro affermazione nella valle.

Solamente Miranduolo, molto danneggiato, rimase ai Gherardeschi, mentre Frosini e Chiusdino (da essi fondato) passarono all'avversario. Il castello di Serena venne distrutto e l'abbazia, privata della sua protezione, iniziò a decadere.

 

 
Per maggiori informazioni sulle visite o sulle strutture ricettive vi rimendiamo al sito della locale Pro Loco.

Condividi l'articolo